venerdì 20 settembre 2013

SCUOLA RICOMINCIA IL DISASTRO

È ormai cominciato il nuovo anno scolastico in tutt'Italia....


In questo che mi sto accingendo a scrivere  non ho nessuna 

intenzione di  parlare di Strutture fatiscenti, tagli 

continui, discriminazioni o della riforma  Gelmini, che a 

portato alla scuola sempre meno qualità ed equità.



 ... Ma prendere l'occasione per fare delle semplici critiche  personali alla ministra Carrozza che ha preso la questione scuola come una priorità di questo governo, cercando di migliorare il sistema almeno sotto il profilo 
dell' insegnamento.... 

...Prendendo per buono quanto comunicato dalla Ministra  riguardo ai 15 milioni spendibili subito per la connettività wireless nelle scuole secondarie, con priorità per quelle di secondo grado, con gli studenti che potranno accedere a materiali didattici e contenuti digitali in modo rapido e senza costi, atto ormai dovuto visto il deciso e colpevole ritardo rispetto alla nostra cara Europa.

Accogliendo inoltre con favore il fatto che l'adozione dei testi scolastici diventi facoltativa con i docenti che potranno decidere di sostituirli con altri materiali, e sottolineo, potranno, non dovranno. 

Per inciso ricordo che l’adozione di testi digitali è stata di nuovo rinviata, dallo stesso Ministro, di un ulteriore anno, spostando l’introduzione nel 2014-2015 con buona pace dell’obbligo previsto nell’Agenda Digitale.

Bene anche per i 10 milioni che saranno dedicati nel 2014 alla formazione del personale scolastico, in particolare al rafforzamento delle competenze digitali degli insegnanti.
 Considerando però che in Italia gli insegnanti sono circa 1 milione, consiglierei a ciascuno di spendere bene i suoi 10 euro che chissà quando arriveranno i prossimi.

Restando nel campo dei consigli, visto che la copertura economica verrà da nuove accise sugli alcolici, chiederei ai genitori degli studenti che tengono particolarmente alla cultura dei loro pargoli di darci dentro parecchio con i brindisi e di non farsi troppi problemi se i figli esagerano un po’ alle feste di classe…

... in fondo al bicchiere c’è il loro futuro! ...

Esco adesso dal ruolo facile del criticone e Rinuncio alla chiusura ad effetto, la finisco qua, auguro buon anno a studenti, insegnanti e genitori.

 Ora mi verso un buon bicchiere di prosecco … io ci tengo all’istruzione di mia figlia!

... Brindo all'istruzione ...