venerdì 4 ottobre 2013

A LAMPEDUSA SI MUORE PER UNA SPERANZA



dopo la tragedia che ha visto morire decine e decine di immigrati africani al largo di Lampedusa. Fa pensare il triste spettacolo che si è affollato intorno ai morti degli immigrati, fa pensare la corsa sfrenata ai comunicati di cordoglio e presenzialisti, fa pensare tutte le accuse che si sono rivolti i vari politici (imbecilli), Tutti, ma proprio tutti, hanno parlato, ma nessuno si è reso conto che un misericordioso silenzio sarebbe stato preferibile.

 … Nessuno ma proprio nessuno invece ha rivolto una parola di cordoglio ai sopravvissuti, nessuno ha ringraziato i cittadini di Lampedusa e la guardia costiera che hanno messo a rischio la loro vita pur di salvare quante più vite possibili. E' da dare una medaglia al valore a quelle persone che  prima di tutti hanno prestato soccorso a questi poveri diavoli.

L’immigrazione è un valore aggiunto esiste da secoli non una piaga come tanti vorrebbero far credere…..
Regolamentarla sarebbe sicuramente meglio meno clandestini… meno morti … e soprattutto meno lavoro nero ….