giovedì 29 ottobre 2015

Mamma: "come siamo venuti al mondo?"


Mamma:  "come siamo venuti al mondo?"
Non  è raro, che ancora oggi, che ha visto e vede continue scoperte e invenzioni, dare risposte al limite del grottesco: ti ha portato la cicogna o ancor peggio sei nato sotto un cavolo

Vi è gente che, pur deplorando l’odierna prevaricazione sessuale, non riesce a convincersi della necessità e della   importanza di una  adeguata   educazione sessuale,  e quel che  è  peggio ritenere controproducente  e scandaloso  l’insegnamento su argomenti, fenomeni, misteri, che in realtà  non sono o debbono essere i tabù di una volta. Ma cose ben conosciute da tutti, fin dagli anni più teneri, per essere poi vissuti secondo i dettami della ragione.

Il sesso e la sessualità, non sono state create dal diavolo, come ritengono le anime pie e gli ipocriti, ma richiamando il libro della Genesi, dalla bontà divina che volle rendere gli uomini partecipi  della sua potenza creatrice.  “Tutte le cose che usciranno dalle mani di Dio, sono buone e perfette”  (Valde Bona) –terzo versetto del capitolo II della Genesi

Lasciando agli intellettuali e agli eruditi il compito di sbrigarsela da sé in questa delicata materia, questo post è dedicato alle persone semplici e, in special modo alle mamme che, pur buone e desiderose di cominciare e poi condurre un discorso di formazione sessuale, non sanno da dove cominciare e come parlare ai propri figli.

A questa cara categoria, che non dovrebbe mai morire, perché al mondo vi è una sola mamma, voglio dire che:  ai loro rispettivi figli, per dare riscontro alla loro domanda palese o tacita: “”MAMMA COME SIAMO VENUTI AL MONDO?””   il modo migliore per avviare i propri figli alla conoscenza della sessualità, è farlo in modo semplice e affettuosa quando sarà necessario far sapere loro sull’origine della vita, senza sottintesi, sena veli e senza prudenti menzogne; in modo tale da acquisire quella istruzione e formazione della quale essi hanno tremendamente bisogno.