domenica 12 maggio 2013

QUANTO MI MANCA LA VIA CARA E VECCHIA ... MTB


…quanto mi manca…

Oggi è uno di quei giorni in cui vorrei non avere nulla a cui pensare. Uno di quei giorni in cui Prendere la MTB e pedalare in una di quelle strade di campagna che si vedono nei film di Don Camillo e Peppone. Lunghi filari di alberi ai lati della carreggiata, così dritta, lunga, senza fine. Intorno a me il rumore del vento che entra nel caschetto
Causa questo maledetto ginocchio e all’ortopedico che mi ha vietato assolutamente di pedalare, è quasi un anno che non salgo su una bicicletta. e lo sento,  soprattutto  vedo la mia cara e vecchia compagna di viaggio soffrire in garage appesa ad un gancio (come suol dirsi ho appeso le ruote al chiodo).

Quanto mi mancano le sudate in salita e le spericolate discese in mtb sulle colline di Parma o i free-raider intorno ai laghi di Mantova, e cosa dire del percorso ciclabile che da Mantova porta a Desenzano, tanti chilometri ma ricco di uno scenario incantevole, quanti bei ricordi e quante cadute.


Sarà l’effetto della corsa rosa, il mitico giro d’italia,  ma mi manca maledettamente la bicicletta.

datemi  chilometri, ridatemi Vincenzo in tenuta da gara, datemi i miei polpacci grossi e violenti. datemi silenzio, il canale, la voce per urlare mentre mi fischia il vento nelle orecchie.


datemi la la bicicletta datemi una fottutissima bicicletta e un ritmo da tenere.