lunedì 3 novembre 2014

LA BIMBA PERSA E LA DONNA RITROVATA



La lascio urlare a tutto fiato, le sue grida di gioia lasciano fluire fuori tutto il sentimento per il suo primo amore, per esaurirsi poi in un pianto liberatorio.

Kia (Chiara) comincia a considerarsi, ad aprirsi al mondo del suo bisogno, del suo desiderio, ascolta i sentimenti belli e brutti, buoni e cattivi, sentimenti per la prima volta suoi, che vuole accettare e capire. Ha sciolto i suoi capelli, tenuti fino ad ieri composti intorno al capo, così com’erano i suoi gesti e la sua mimica. E’ entrata in quel mondo che pensava non le appartenesse.


La sua collana che le adorna il collo e i capelli sciolti, diventano il simbolo della sua femminilità, di un femminile che si rinnova. Kia finalmente comincia a chiedere, a fidarsi e ad interrogarsi, ed accetta le espressione dei suoi sentimenti. Pian piano lascia fluire i suoi sogni, riconoscendo le capacità della sua mente di proiettarsi verso un futuro meno pieno di paure. 

Kia vuole rischiare.
 Kia comincia una nuova vita.