lunedì 5 gennaio 2015

grazie ""immenso"" Pino


Avevo 9 anni, correva l’anno 1979,  quando, un piccolo moccoloso, ascoltava per la prima volta Pino. Che  con la sua chitarra cantando “”Je so' pazzo”” mi ha letteralmente incantato.  Personaggio più unico che raro, un  icona, che con la sua musica ha saputo lanciare messaggi universali elevando  i valori più intimi e umani.

Il suo ricordo resterà indelebile. Non voglio e non posso scrivere nient’altro, voglio solo ricordarlo così:

se son matto o son bastardo quando
quando dico che non credo
che non credo a nulla
in questo immenso che dura
tutta una vita o un minuto cosi'
(Pino Daniele, questo immenso)