lunedì 23 dicembre 2013

CHE NATALE SARA'?

I preparativi per accogliere il Santo Natale sono ormai quasi terminati, ma una domanda viene da porsi:




che natale sarà, per i poveri senzatetto che dormono su gelide panchine o sotto i ponti? 

che natale sarà, per coloro che si ritrovano costretti a chiedere un pasto caldo alla caritas? 
che natale sarà, per quegli anziani in difficoltà che rimandano i controlli medici, perchè impossibilitati a pagare il tiket? 
che natale sarà, per tutti coloro che hanno il cuore affranto dal dolore perchè hanno perso una persona cara?
 che valore può avere una luminaria che brilla illuminando un arco o un abete, se sono i cuori a non brillare più?

CHE NATALE SARA'?


 un natale che nonostante tutto nel bene e nel male trascorrerà come di consueto.. Quindi proviamo a rendere questo Natale diverso, perchè siamo noi a volerlo così, sottraendoci ad ogni logica di mercato per scegliere qualcosa che valore commerciale non ha: la gioia di ritornare a sentirsi bambini. Proviamo a stupirci per un regalo inaspettato, fermiamoci ad ascoltare la dolce melodia delle zampogne venute da lontano, riscaldiamo i nostri cuori con il dolce tepore di un gesto sincero, riscopriamo, semplicemente, la magia di una festa che non tramonta e non tramonterà mai.