martedì 28 gennaio 2014

ESPRIMERE IL PROPRIO GIUDIZIO!!!




Gli esseri umani sono macchine per giudicare. Giudichiamo tutto quello che ci succede,  prendiamo un caffè e, mentre lo assaporiamo, un angolo del nostro cervello si sta domandando: “è buono? Mi sveglia? Ripeterò l’esperienza?” Non possiamo evitare di farlo, in effetti siamo così abituati a dare giudizi che quasi non ce ne rendiamo più conto, è un po’ come respirare.
Anche tu adesso, stai valutando il contenuto del testo: “è interessante? È utile? “  …. D’altro conto, anche io, come te esprimo un giudizio mentre scrivo: “mi sto esprimendo bene? Sarà utile?”

Non smettiamo mai di dare giudizi! Nemmeno i monaci buddhisti anacoreti, che si ritirano nelle grotte a meditare, possono smettere di farlo. Sicuramente sanno valutare meglio di noi, ma anche loro lo fanno.

Questa mania di dare giudizi, in definitiva, cerca di determinare se gli eventi siano buoni o cattivi per noi, favorevoli o dannosi, e perciò si rivela cruciale per il nostro equilibrio mentale. In realtà le possibilità per dare giudizio sono infinite, un determinato evento potrà essere brutto o fantastico all’infinito.


Le persone, però, più vulnerabili a livello emotivo, tendono a valutare tutto ciò che succede in modo terribile, guardando sempre l’estremità peggiore degli eventi.