venerdì 25 aprile 2014

L'IGNOTO



“”Il nostro destino è andare avanti”” …    diceva Louis L’Amour “”per accettare la sfida, osare l’ignoto””

Anziché accettare la sicurezza sapendo che cosa porterà il domani, o la noia di sapere che cosa porterà l’indomani, perché non muoversi con coraggio nella direzione di una vita avventurosa? Mettendo in subbuglio la nostra natura?

A tal proposito, tempo fa mi hanno raccontato una storia di una spia che era stata catturata e condannata a morte, prima dell’esecuzione al prigioniero fu offerto la possibilità di scegliere tra il plotone d’esecuzione e una grossa porta nera. Il prigioniero decise per il plotone d’esecuzione, qualche istante dopo la sua vita era finita. il generale che esegui l’esecuzione, si voltò verso il suo aiutante e gli disse: “”preferiscono sempre il noto all’ignoto, tuttavia noi diamo loro una scelta””. Lo stesso aiutante non sapeva cosa ci fosse oltre la porta nera, così lo chiese al suo comandante il quale rispose: “”la libertà””.

Quando è comodo e quasi automatico scegliere ciò che è familiare ed accontentarsi. Lasciare la fune di sicurezza alle spalle e avventurarsi nell’ignoto è spaventoso, ma stare sempre al sicuro è noioso. Lasciarsi andare e godersi qualunque possibilità porti questo giorno è un esame, capisco quanto sia rischioso balzare fuori dal proprio status quo, ma mai provate mai sarete sicuri di quale strada intraprendere. 

Fortunatamente io ho imparato quanto sia eccitante l’ignoto, non in maniera avventata ma con entusiasmo calcolato, ed oggi tante delle attività che prima avevo paura di provare, semplicemente perché non volevo apparire goffo, o ignorante, adesso mi piacciono.

Questo in realtà non è correre un rischio bensì, la possibilità di  mettere alla prova i propri limiti, di dimostrarsi quello che si è capaci di fare.

 Il mondo è pieno di energia ma anche di dilemmi,  che ci possono  inorridire o stupirci, ma nulla potrà mai annoiarci. Correre dei rischi, indipendentemente dai risultati, ci da la possibilità di concentraci su come affrontare un dilemma oltre che sui risultati, ci da la possibilità di andare al di là di ciò che non funziona per trovare un’altra via per uscire dal proprio status quo e dalla mediocrità. 

Non lasciamoci prendere dal nostro piccolo mondo, da non saper sfruttare le opportunità che abbiamo a nostra disposizione, lasciamo che la sicurezza faccia amicizia con il rischio e che entrambi diventino ottimi amici.