domenica 25 maggio 2014

LA SALUTE ... ""UN BENE EFFIMERO""



E una donna disse: “”parlaci del dolore””
Ed egli rispose: “”il dolore è la rottura delll’involucro che racchiude la vostra comprensione””
(Gibran, il profeta)


Comincio questo post con il darvi una bella sferzata alle vostre credenze irrazionali, e sicuramente qualcuno mi darà del matto, o mi definirà psicopatico. ma avete mai messo in discussione questa affermazione?

 “”la salute è la cosa più importante””

La cosa più importante non è la salute in sé ma è la capacità di associarla alla felicità. Potremmo cadere in contraddittorio, vero se non hai la salute, non potrai essere felice, ma chi di noi vorrebbe vivere anni nell’infelicità?  La cosa più importante non è la salute in sé ma è la capacità di associarla alla felicità. La salute ci serve se ci permette di fare cose significative, ma in se stessa non significa assolutamente nulla.

In un certo senso  è da stupidi dare tanta importanza a qualcosa che senza ombra di dubbio siamo destinati a perdere. Da quando raggiungiamo la maturità fisica, praticamente dopo l’adolescenza, cominciamo a perdere colpi. Si abbassa la vista, fa male la schiena, perdiamo con molto rammarico vigore sessuale, e prima o poi, tutti saremo chiamati a passare a miglior vita.


 Allora io vi chiedo perché preoccuparsi tanto?