venerdì 9 maggio 2014

SELF-HELP O IPOCRISIA

So bene che il mercato del self-help  nella psicologia è pieno di libri interamente  dedicati al potenziamento dell’autostima, questo genere di manuali comunica l’idea che bisogna avere un’autostima alta, meglio se sopra la media.  Non posso però fare a meno di criticarli,  perché non mi trovo d’accordo con questi pensieri.

Avere una buona autostima non è poi cosi difficile, se così fosse, come farebbe il pescivendolo a essere contento di se? Non credo che abbia mai comprato un manuale di self-help, non si pone minimamente il problema …. Eppure è una persona felice …

Non servono libroni che ci insegnano a sviluppare competenze particolari, proprio perché l’unica cosa che bisogna fare è evitare di complicarsi la vita. Per volersi bene,  basta non pretendere di essere  chissà chi, non  voler essere di più, e accettare che alle volte qualcuno penserà  che siamo di meno, buon per lui!!

Sarà un errore suo, non nostro. Per apprezzarci davvero dobbiamo capire che già valiamo, tutti nessuno escluso, anche se facciamo un mucchio di errori.