domenica 11 maggio 2014

IL SENSO DELLE PAROLE



“Il vocabolario è il più obiettivo dei libri” affermava Cesare Marchi.


Il vocabolario non fa distinzione ideologiche, non fa preferenze, ogni termine trova il suo posto allineandosi agli altri in rigoroso ordine alfabetico, anche se la vicinanza a volte è grottesca e stravagante, infatti damigella si trova affianco a damigiana, alluce a un passo di allucinogeno. Se poi vediamo le radici, ci ritroviamo a conoscere l’intero parentato della parola: legge dal latino “”lex””   che ha come parenti : legittimo, legiferare, legislatore, e tanti altri, ma come in ogni buona famiglia esiste sempre la pecora nera, “”slealtà””.

Poi possiamo ricorrere all’etimologia delle parole, e ci svela inattese affinità, tra parole apparentemente distanti tra di loro: il malato agonizzante nel letto e l’atleta in competizione, entrambe hanno una radice comune:  “”agonizhestai “”  che vuol dire combattere per la vita o per una medaglia. (Cesare Marchi:  Impariamo l’Italiano, Rizzoli)
Il vocabolario è un condensato di ricchezze narrative, ogni parola occupa un suo piccolo spazio, ed è posta in un preciso ordine alfabetico, e si rendono disponibili ad arricchire la nostra conoscenza, ma quante sono le parole che conosciamo? Decisamente poche!

Viviamo all’interno di una cultura che promuove la libertà di parole, ma com’è possibile esercitarla se di parole ne conosciamo così poche? Più parole più idee è lo slogan condiviso. Già ma un’idea ha bisogno di un senso per prendere consistenza, per essere comprensibile. Abaco, abete fino ad arrivare a zuzzurellone, sono parole che non formulano un idea perché non esprimono un senso.

Un dizionario può fornirci delle informazioni, ma come utilizzarle, va al di là del dizionario stesso, coinvolge l’uomo, che è attore della sua stessa vita, nel suo percorso esistenziale, e in ciò che si propone di realizzare con i quali ciascuno di noi deve fare i conti.

Ora io mi chiedo: “”se le parole del vocabolario prese singolarmente non danno senso ad una frase, la mente umana invece da sempre un senso alle frasi che formula?””